Molti utenti Mac mi chiedono come poter usare i socialVR sulle loro macchine. Chi ha Mac ha sicuramente notato che non compare quasi mai il link all’eseguibile (app) per il proprio sistema operativo nelle pagine di download. Se tralasciamo i socialVR che funzionano su WebXR come Hubs, gli altri hanno la necessità di scaricare ed installare il client, il programma che serve ad avviare l’esperienza in VR.

Per risolvere questo problema ci sono due soluzioni: l’emulazione o l’assistente di boot camp. La prima utilizza dei software proprietari che creano una macchina virtuale all’interno del nostro MacOS e permettono di utlizzare entrambi i sistemi operativi in contemporanea. Solitamente utilizzo questo sistema quando devo lavorare con software che sono presenti solo in uno dei due sistemi operativi e devo passare i file tra un sistema e l’altro o lavorarci in contemporanea.

Per l’emulazione esistono varie possibilità ma i software più utilizzati sono Parallels o VMWare Fusion. Il punto forte di questa soluzione è la possibilità di usarli contemporaneamente, ma questo implica anche la condivisione delel risorse del nostro Mac con due sistemi operativi in contemporanea che porta a rallentare la versione emulata.

L’alternativa è quella di usare l’Assistente di Boot Camp che è un’utility presente tra le applicazioni del nostro MacOS.

Questa utility permette di creare una partizione sul proprio disco in formato NTFS ed installarvi Windows. Cliccando sull’icona si avvia la procedura di partizione, formattazione e installazione.

Una volta installato Windows si potrà accedere alla selezione deo sistema operativo tenendo premuto il tasto alt all’avvio.

Dopo qualche secondo comparirà sullo schermo la selezione del sistema operativo.

Selezionandolo e premendo con il tasto invio si avvia il sistema operativo ed il nostro Mac diventerà a tutti gli effetti un PC Windows. Questa soluzione non permette di usare in contemporanea i due sistemi operativi ma in modo nativo uno o l’altro. Il nostro Mac diventa a tuti gli effetti un PC e sfrutta tutte le risorse senza limitazioni. Questa soluzione permette di avere una resa migliore nelle esperienze VR in quanto sfrutta la scheda grafica (anche se non è la migliore per la VR) in modo totale e sicuramente si avranno meno problemi di fluidità della variante emulata.

Sul sito apple trovate le informazioni dettagliate su come installare Windows10 sul Mac https://support.apple.com/it-it/HT201468 (NB: variano da modello a modello)

Ricordo che per entrambe le soluzioni bisogna avere una licenza di Windows e relativa immagine ISO (le modalità di installazione variano da modello del Mac che avete) https://www.microsoft.com/it-it/software-download/windows10

Una volta installato il sistema operativo Windows potete scaricare ed installare il client del vostro socialVR preferito.

PS: ho notato che ultimamente sono cambiate le modalità di acquisto e scaricamento dell’ISO di Windows 10 che richiede lo scaricamento del MediaCreationTool per creare i supporti da utilizzare sulle versioni più vecchie del Mac e non mette più a disposizione la ISO da scaricare. Ho notato che la procedura dal sito Apple non è variata e probabilmente hanno integrato questa funzionalità.

Post Views: 18