Esportare video per Oculus GO

Ho l’Oculus Go da qualche mese e lo sto utilizzando parecchio in particolar modo per le preview dei miei lavori. Appena l’ho preso ho provato subito a caricare dei video ma si comportavano in modo un po’ strano, a volte scattosi e a volte con brevi accelerazioni quasi impercettibili che una volta notate mi davano un gran fastidio. Questi “problemi” sui video derivano da un’esportazione

Export Laghetti 3D

Export video 3D per Oculus [Premiere Pro]

errata dei file.

Iniziamo con i formati video che l’Oculus Go supporta. A detta del sito di supporto i formati video compatibili con Oculus go sono mp4, mpg, webm, m4v, mkv, wmv, 3gp, 3g2 e avi mentre per l’audio sono validi l’mp3 e l’aac. Per quanto riguarda il video 360 ci soffermeremo sul MP4. Spesso si fa confusione tra formato e container e l’estensione definisce il container che può contenere diversi tipi di codec. Ad esempio un file .mp4 può contenere un codec h.264 oppure h.265, ma tralasciamo questo aspetto che esula dal nostro obiettivo.

Il container per un video 360 per Oculus Go deve essere .mp4 con un video codec H.264. L’H.264 deve essere progressivo e deve avere impostati i keyframe ad una distanza doppia del framerate, ovvero se abbiamo un framerate di 30 fps dovremo inserire la distanza dei keyframe a 60, se 25 fps a 50 etc. La risoluzione, che vi ricordo per il video monoscopico deve essere in rapporto 2:1 (equirettangolare) e per il video stereoscopico 1:1,  conviene sia almeno 4K che corrisponde a 3840×1920 se monoscopico o 3840×3840 se stereoscopico.  Ho provato ad esportare a 4096×2048 sia a 30 che a 60 fps e non ho avuto problemi di visualizzazione.

Il framerate deve essere almeno 30 fps, meglio se 60 fps ma poche videocamere consumer hanno questa possibilità. Il bit rate deve essere impostato tra 40 e 60 mbps e dipende dalla tipologia di materiale girato che abbiamo, se l’immagine è composta o meno da tanti dettagli, in questo caso consiglio un VBR a 1 pass impostando un bit rate target di 40 e un bit rate massimo di 60.

Per l’audio il codec può essere MP3 o AAC a 128 kbps per lo stereo oppure consiglio il 1st order ambisonico a 4 canali. Nella fase di encoding bisogna selezionare l’audio ambisonico nei settaggi di esportazione.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: