Requisiti e strumenti necessari

Lesson Attachments

In questo corso creeremo un modello 3D partendo da scatti fotografici e lo strumento di cui avremo bisogno sarà una macchina fotografica o qualsiasi strumento che ci permetta di ottenere delle immagini come smartphone o videocamere.In questo corso creeremo un modello 3D partendo da scatti fotografici e lo strumento di cui avremo bisogno sarà una macchina fotografica o qualsiasi strumento che ci permetta di ottenere delle immagini come smartphone o videocamere.

Fotocamera

Lo strumento ideale per ottenere le immagini ovviamente è una macchina fotografica. Che sia una DSLR, una mirrorless o compatta, cambia solo la resa finale. Consiglio di utilizzare la macchina fotografica in modalità manuale così da avere il controllo totale sulla creazione dell’immagine.

Nell’immagine la mia fidata Mark II (2010) compagna di tante sessioni di fotogrammetria. Una cosa importante è la risoluzione che nelle DSLR ormai è superiore ai 20Mpixel.

Smartphone

Gli smartphone di ultima generazione permettono di ottenere delle immagini di ottima qualità spesso pari a macchine fotografiche anche di alto livello. Anche in questo caso dovremo limitare le automazioni e usare possibilmente le funzionalità manuali.

A parte alcuni smartphone di fascia alta che hanno una risoluzione che arriva ai 50Mpixel la media ha una risoluzione attorno ai 12Mpixel che è comunque già buona per l’uso in fotogrammetria.

Videocamera

Un altro metodo è quello di usare dei fotogrammi catturati da una ripresa video. In questo caso la risoluzione è limitata. Se utilizziamo una Un altro metodo è quello di usare dei fotogrammi catturati da una ripresa video. In questo caso la risoluzione è limitata. Se utilizziamo una videocamera 4K come quella nella foto possiamo ottenere dei fotogrammi con una risoluzione tra i 10Mpixel e i 12Mpixel circa, dipende dalla videocamera. Anche in questo caso consiglio di usare le impostazioni manuali e non in automatico.

Videocamere 360

Come ultima possibilità di creare immagini per la ricostruzione fotogrammetrica è l’uso di fotocamere a 360°. Questa tecnica è molto particolare e solo alcuni software di fotogrammetria permettono la ricostruzione dopo una fase di adattamento delle immagini eqCome ultima possibilità di creare immagini per la ricostruzione fotogrammetrica è l’uso di fotocamere a 360°. Questa tecnica è molto particolare e solo alcuni software di fotogrammetria permettono la ricostruzione dopo una fase di adattamento delle immagini equirettangolari. Il processo di ricostruzione da immagini 360 è ancora poco usato ed è relativamente complesso. Si utilizza solitamente per ricostruire ambienti perché le videocamere 360 vengono usate su cavalletto e facendo degli scatti ad intervalli regolari. La fotogrammetria avviene attraverso un processo di conversione delle immagini a 360 in sequenza di immagini che possiamo usare nel software di fotogrammetria.

I software

In questo corso utilizzeremo Meshroom che è un software free. Meshroom è frutto di una partnership europea tra vari enti ed università. Ad aprile 2020, data di pubblicazione di questo corso, la versione disponibile è la 2019.2.

Per scaricare Meshroom dobbiamo collegarci al sito https://alicevision.org/#meshroom oppure su https://github.com/alicevision/meshroom

Il software è disponibile per Windows 64bit o Linux, purtroppo non š disponibile una versione Mac.

Per usare Meshroom è richiesta una GPU NVIDIA CUDA con una Compute Capability eguale o superiore a 2.0.